Quanti e quali sono i paradisi fiscali nel mondo?

Un mondo di paradisi fiscali

Chiunque possegga un conto corrente almeno una volta nella vita ha pensato: vade retro, fisco. Altro che Satana. E la crisi economica non ha certo ammorbidito questa posizione.
La lista dei paradisi fiscali nel mondo lo dimostra, rivelando, uno scandalo dopo l’altro, una realtà fatta di una miriade di stati e staterelli. Messi tutti assieme, potrebbero formare un continente.

La lista dei paradisi fiscali nel mondo: una realtà dinamica

All’apparenza, negli ultimi anni le cose stanno cambiando.
Svizzera, Cayman, Liechtenstein, Gibilterra, Mauritius, e molti altri paesi in tempi recenti hanno accettato di rinunciare, in parte, al segreto bancario. Il Principato di Andorra lo farà nel 2018.
Però i loro sistemi di tassazione (bancaria e sui redditi personali e d’impresa) rimangono estremamente vantaggiosi.
E se questo a società e privati non basta? Nessun dramma.
Sud Dakota, Delaware, Nevada, Florida… Un vero Eldorado per gli evasori, purché stranieri. Perché qui, nel cuore degli insospettabili USA, le banche sono mute come pesci.
Oppure la sempreverde Panama. Gli scandali recenti hanno intaccato, ma non cancellato, l’afflusso di capitali stranieri fantasma.

Paradisi fiscali nel cuore della vecchia Europa

Ma quanti sono in totale gli Eden per evasori?
La lista dei paradisi fiscali del mondo più aggressivi, aggiornata alla fine del 2016, ne conta 15.
E vede l’Europa ben piazzata:
– Olanda (primo posto ex-aequo);
– Svizzera (secondo posto);
– Irlanda (quarto posto);
– Lussemburgo (quinto posto);
– Cipro (ottavo posto).
Fra le grandi corporations e questi stati c’è una forte attrazione reciproca.
Un esempio? La Apple, che grazie all’Irlanda ha risparmiato 13 miliardi di imposte.

I paradisi fiscali esotici

Se l’Europa piace alle corporations, i Caraibi e altri paesi esotici sono un autentico Eldorado.
Bermuda, Bahamas, Jersey e Cayman hanno una tassazione sul reddito societario imbattibile. In senso letterario: è dello 0%.
In altri stati è appena meno conveniente.
L’elenco totale è lungo:
– Bermuda, Cayman;
– Singapore;
– Curacao;
– Hong Kong;
– Bahamas;
– Jersey;
– Barbados;
– Mauritius;
– Isole Vergini.

Il futuro

Per provocare una fuga di capitali da un paradiso fiscale, basta una gola profonda. Negli ultimi anni non sono mancate.
Luxleaks, Panama Papers stanno a dimostrarlo.
Dall’altro lato, una modifica alla legislazione di un paese può farlo apparire fra le new-entry dell’elenco.
L’Inghilterra post-Brexit, per esempio? Chissà.
Ma una cosa appare certa: la lista dei paradisi fiscali nel mondo è destinata a mutare nel tempo.

Quanti e quali sono i paradisi fiscali nel mondo?ultima modifica: 2017-01-05T10:15:44+01:00da angrosabella
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento